DIESIS

DIESIS

I Diesis sono un duo pop italiano composto dai fratelli Cristian (classe 1998) ed Ivan (classe 1998) Verna. Nati e cresciuti ai piedi dell’Etna, a Paternò (CT), nella splendida Sicilia, traggono ispirazione proprio dalla loro terra, satura d’amore, sogni, cultura; un luogo in continuo divenire che mescola egregiamente solide tradizioni ad uno sguardo ad ampio spettro verso il futuro. Il loro nome d’arte, Diesis, fonda le sue radici nell’Antica Grecia, quando proprio il diesis (alterazione dell’intonazione di una nota), rappresentava un piccolo intervallo, l’intervallo più piccolo di un tono. Il duo catanese vorrebbe essere proprio un intervallo, un piccolo e felice spazio nella vita di chi ascolta la loro musica, portando armonia e gioia nel cuore e regalando serenità, speranza e pace. Seguitissimi dal popolo del Web, i Diesis hanno avuto l’onore e la prestigiosa opportunità di rappresentare l’Italia durante il celebre Virtual Red Carpet 2020, che si è tenuto a Los Angeles, nel magico quartiere di Hollywood. Tornati in Patria, Ivan e Cristian hanno partecipato a Sanremo Rock e vantano in agenda numerosi appuntamenti live in giro per l’Europa, tra cui uno spettacolare concerto al rinomato Théâtre Toursky di Marsiglia, in Francia. Dopo le prime tre pubblicazioni del 2020 – “Stories”, “Voglio partire” e “Come nei film” -, nel 2021 firmano con Red Owl Records (sublabel di Visory Records e Thaurus) ed approdano su tutte le piattaforme digitali con “Paglia nel fuoco”, un pezzo – curato dal fidato e noto producer Funkyman (già per Fabri Fibra, Nerone, L’Elfo e molti altri) – che racconta l’importanza delle relazioni di coppia e dell’Amore che, seppur così inspiegabile ed intangibile, è e rimane il più potente carburante delle nostre vite. Determinati, versatili, uniti nell’Arte oltre che da un legame di sangue, i Diesis sono il nuovo volto del pop maschile italiano, una fusione di suoni e generi differenti che confluisce in release attualissime ma, per composizioni e valore autorale, decisamente senza tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *