La Scelta, una band che vola alto

Tanta strada e una carriera ricca di importanti incontri e traguardi: dalla collaborazione con Ron, al Festival di Sanremo, per citarne alcuni. La Scelta, band romana composta da Mattia Del Forno alla voce, Emiliano Mangia alla chitarra, Francesco Caprara alla batteria e Marco Pistone al basso, rappresenta un gruppo di ottimi musicisti, diventati grandi amici, instancabili compositori e arrangiatori, con costante successo. Last but not least, il nuovo singolo Ballad 2020, un brano con messaggi importanti, ritmato e melodico all’ascolto.
Un caloroso ringraziamento alla formidabile band La Scelta, che ha trovato il tempo di scambiare alcune battute con noi!


Presentatevi, raccontateci il vostro background personale e artistico

Ciao a tutti, sono Francesco, batterista de La Scelta. 
Siamo 4 musicisti provenienti da 4 diverse esperienze musicali… spesso ci siamo incontrati nelle cover band poi abbiamo deciso che era il momento di unire le forze e creare musica inedita, nuova. Siamo voce/tastiere, chitarra basso e batteria…siamo diventati anche dei grandi amici ovviamente.

Raccontateci del vostro ultimo singolo “Ballad 2020”, com’è nato? Cosa rappresenta per voi?
Il nostro ultimo lavoro è un brano che avevamo nel cassetto da qualche tempo e ci è sembrato perfetto per descrivere questo momento che ci ha colto tutti un po’ di sorpresa … Abbiamo sentito l’esigenza di mandare un messaggio di rinascita, forse proprio il Lockdown ci ha dato la possibilità di riflettere molto, di rivedere un po’ tutta la vita che abbiamo percorso, un risveglio che per molti può essere una nuova opportunità.




Quali sono le vostre influenze musicali?
Come ti dicevo all’inizio proveniamo da 4 diversi mondi musicali pur avendo una grande convergenza di sguardi all’ orizzonte. Amiamo Elvis, Dalla, i Queen, i Pink Floyd, Coldplay, i Muse, Battisti…. potrei continuare ore, abbiamo così tanti artisti nel cuore che la musica per noi è un’immensa condivisione umana. Attingiamo da tutto.

Quali sono le vostre attuali o passate collaborazioni musicali?
La nostra collaborazione più lunga è stata con Ron… un artista che ci ha insegnato tantissimo e con il quale abbiamo intrapreso un rapporto d’amicizia molto importante. Anche Patty Pravo  è stata una bellissima esperienza sia sul piano artistico che umano.
E poi c’è Mirko Frezza (cit.Pistone)

Raccontateci il vostro ultimo aneddoto o esperienza particolare durante la vostra attività artistica, fateci ridere o riflettere un po’.

Una volta ero in tour e quando il fonico mi disse di provare la batteria mi resi conto di non avere più il rullante…l’avevo dimenticato a Roma! Era domenica e i negozi di musica erano chiusi. Morale??? Se fai ilMusicista cerca di avere fra gli amici un comandante di aerei civili… in modo da farti portare il rullante che hai dimenticato a Roma…
I vostri programmi per il futuro?
Abbiamo altri singoli in uscita e ci auguriamo di poter tornare Live prestissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *