Uno spritz con MATTIA ROCCA eccezionale artista, vita e curiosità partendo da WOMEN

Uno spritz con MATTIA ROCCA eccezionale artista, vita e curiosità partendo da WOMEN

Accogliamo calorosamente e spalanchiamo le nostre curiose orecchie a MATTIA ROCCA, artista poliedrico che raccoglie consensi a go-go. Recentemente impegnato nella promozione del lavoro WOMEN, leggiamo con senso di empatia l’intervista a MATTIA ROCCA, grati e onorati per il suo tempo e la cortesia riservataci! Scopriremo interessanti retroscena musicali e di vita, MATTIA ROCCA si aprirà a noi con quelle che sono le collaborazioni, tra le più importanti come quelle con Red&Blue, le esperienze, e i progetti futuri. Andiamo a capofitto a fondo e diamo un caloroso benvenuto a MATTIA ROCCA!

Com’è nata tua la passione per la musica?

È nata da bambino, all’età di 4/5 anni circa, quando vedevo mia mamma che suonava la fisarmonica e la chitarra.

Il personaggio può essere una maschera, protettiva quando ci esibiamo. Calato il sipario, chi troviamo dietro MATTIA ROCCA e il suo personaggio?

Esattamente la stessa persona, con la differenza che riesco ad esprimere alcuni sentimenti o sensazioni che altrimenti non sarei in grado.

A volte l’ispirazione ti coglie quando meno te l’aspetti. È stato così per WOMEN?

Sì per WOMEN è andata proprio così, ovviamente era leggermente diversa quando l’ho pensata, ma poi, per fortuna ho trovato un vocal che stava molto bene con il brano e così lo adattato ad esso ed è uscita una produzione piacevole.

Il lavoro è accompagnato da un video?

Sì il lavoro è accompagnato da un video che ritrae Donne di ogni genere, etnia, età.


Il lavoro sarà contenuto in un EP/Album?

Ancora non sono convinto ma penso che lo inserirò, magari con un remix.

Studi, gavetta, sudore e soddisfazioni… vogliamo conoscere la tua storia, tutto il suo percorso!

Da bambino ho studiato solfeggio e Clarinetto ( consigliato da mia madre naturalmente) , non mi andava molto a genio perchè ritenevo, e ritengo tutt’ora, che si vestiva molto di più addosso a me la batteria, infatti dopo le lezioni nella scuola di musica mi intrufolavo nell’aula di percussioni e pianoforte, una volta accertatomi che non ci fossero lezioni in corso suonavo una batteria facendomi rimproverare dal professor Luigi perchè facevo troppo rumore e disturbavo le lezioni degli altri allievi. Poi a 14 anni mia mamma presa da sfinimento, mi iscrisse a lezioni di batteria e tutt’ora per svago mi diverto a suonare con delle basi.

Soddisfazioni? ancora è presto ed io ho moltissimo da imparare nel mondo della produzione musicale, sono certo, e lo sto già vedendo che dovrò versare parecchio sudore ancora, ma è questo il bello, la vera sfida!

Quali sono le tue influenze artistiche?

Io ascolto musica di ogni genere, anche se sono un ammiratore dei QUEEN, però amo molto : DAVID GUETTA , TIESTO , MARTIN GARRIX , DON DIABLO , e altri di quel target .

Quali sono le tue collaborazioni musicali?

Per ora nessuna , in futuro spero di farne perchè mi servirà per incrementare la mia esperienza .


E la collaborazione con Red&Blue nel lavoro in promozione?

Ottima , sono tra le poche persone /team serio e professionale che ho incontrato fin’ ora.


Quali sono i contenuti che vuoi trasmettere attraverso la tua arte?

Le voglio citare così: stare insieme , emozionare, divertimento, spensieratezza ,e sopratutto fare del bene .


Parliamo delle tue pregiate esperienze di live, concerti e concorsi?

Per ora nemmeno una ma a breve farò corsi da Dj perchè in futuro vorrei suonare la mia musica.


Cosa ne pensi della scena musicale italiana? E cosa cambieresti/miglioreresti?

Trovo che ci siano  molti ragazzi giovani con delle voci bellissime , ma il percorso che fanno è una salita molto ripida , forse che abbiamo molti talenti , non so cosa cambierei perchè non ho abbastanza esperienza per esprimermi.


Oltre al lavoro in promozione quale altro brano ci consigli di ascoltare?

Sicuramente il prossimo che uscirà , non so quando di preciso ma entro ola fine dell’anno , gli altri brani sono esperimenti che ho voluto mettere sul mercato per capire i primi passi , è inusuale questa strategia , ma sono Io alla fine che rendo trasparente la mia crescita .


Come stai vivendo da artista e persona questo periodo del covid-19?

Solidale a tutti quelli più sfortunati di me ! Il lato positivo per me che ho cominciato seriamente a produrre.


Quali sono i tuoi sogni nel cassetto?

Suonare in live e concerti e vedere le persone che saltano , ballando la mia musica e riuscire a tirare fuori anche  le loro emozioni .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *